Esercizi dei nove anelli - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Esercizi dei nove anelli

LIBRI SITI E DOCUMENTI > Area Tuina Qigong Taiji

QIGONG  DEI NOVE ANELLI
JIU LIAN HUAN
M. Wen Zhongyou
M. Giacomo Valpiola



Sono tecniche Taoiste finalizzate a rafforzare il sistema endocrino ed immunitario. Le ghiandole endocrine influenzate sono: ipofisi, tiroide, paratiroide, le surrenali, le ovaie ed i testicoli, il timo, la milza ed il pancreas.

Concentrarsi sul Dantian (vedasi www.salutemigliore.it) : quanta più energia è contenuta nel Dantian, tanto più in salute sarà l'individuo e più lunga la sua vita. Quando ci muoviamo, durante gli esercizi, dobbiamo sentire come una palla che si forma e si solidifica nel Dantian, essa è il serbatoio della nostra energia.

Il numero 9 è l'ultimo dei numeri semplici, poi si dovrà ricorrere allo 0, ed in quanto tale li riassume tutti. Nel 9 l'opera è completa. Ogni esercizio va quindi eseguito per nove volte e se è suddiviso in diverse parti ognuna va sempre eseguita per 9 volte.

1 ESERCIZIO

Prendere l'energia (Qi) dalla Terra, quindi dal Cielo e farla scorrere nel nostro corpo. Il Qi scorre dal punto alla sommità del capo, BAIHUI (GV20, meridiano Du Mai), dove le mani si fermano per 3'', poi passa lungo il corpo e si scarica dal punto HUIYIN (CV1 meridiano Ren Mai) e dai punti YONGQUAN (KI1 meridiano del Rene) sulla pianta dei piedi.

Tutti gli esercizi col tempo possono essere eseguiti ai tre livelli, Tiao Shen, Tiao Xi, Tiao Xin, ossia forma - respirazione - consapevolezza (intenzione).

2 ESERCIZIO

Prendere l'energia dalla Terra e, l'accumulo tramite il punto LAOGONG (PC8 meridiano Pericardio) che si trova al centro del palmo della mano, quindi la concentro nel punto YINTANG (al centro tra le sopracciglia), stimolo cervello e mente, poi l'energia scende lungo il corpo.

Come prima però concentro l'energia al centro delle dita nei punti ZHONGCHONG (PC9 meridiano Pericardio) e la dirigo nel punto YINTANG per poi farla scendere lungo il corpo.

Occorre rilassarsi quando si scende con le mani lungo il meridiano Ren Mai.

3 ESERCIZIO

Rimettere a posto le ghiandole endocrine per far scorrere in esse il Qi.

Raccolgo l'energia dall'ambiente, quindi apertura-chiusura con le mani sulla sommità del capo sopra il punto BAIHUI (già visto), è sempre il punto LAOGONG che confluisce l'energia, esso infatti si chiama Palazzo del Lavoro.
La stessa cosa, ossia apertura - chiusura, all'altezza dei punti TAIYANG che si trovano alle estremità delle sopracciglia.
La stessa cosa davanti agli occhi.
La stessa cosa all'altezza della base del naso davanti al punto RENZHONG (GV26 meridiano Du Mai).
La stessa cosa, apertura - chiusura, all'altezza del punto SANZHONG (CV17 meridiano Ren Mai, punto di controllo del Qi).
Quindi il movimento ora diventa alto - basso, l'energia scorre dal BAIHUI al Dantian, le mani si congiungono al centro del petto nel punto CV17, prima si esegue con la sinistra sopra e la destra sotto, poi viceversa.
Infine un movimento diagonale (interno - esterno), prima con la sinistra sopra poi con la destra sopra, i palmi delle mani si congiungono sempre al centro del petto all'altezza di CV17.

4 ESERCIZIO

Far scorrere l'energia e sbloccare il meridiano del Triplice Riscaldatore (TE).

Congiungere le dita nei punti ZHONGCHONG (PC9) all'altezza del punto GUANYUAN (CV4 meridiano Ren Mai), a metà strada circa tra l'ombelico e l'osso pubico, quindi le mani salgono fino al punto SANZHONG (CV17) per poi ridiscendere.

5 ESERCIZIO

Posizionare le mani, la sinistra in alto, come se si tenesse una sfera, e ruotare il busto a sinistra e a destra girando contemporaneamente le mani. L'energia deve così scorrere lungo il meridiano Dai Mai (canale cintura che scorre orizzontalmente e regola l'afflusso di energia dall'alto al basso di tutti i meridiani e del sistema muscolare).

Col passare degli anni questo meridiano si allenta, ne soffrirà quindi la vitalità, per cui la nostra consapevolezza (intenzione) deve concentrarsi sul punto MINGMEN (GV4), che si trova tra la II e la III vertebra lombare all'altezza dell'ombelico, tale punto od area è detta la Porta del Destino o la Porta della Vita (vedasi www.salutemigliore.it), ed è la fonte del Calore o del Sole che da energia a tutto il corpo.

6 ESERCIZIO

Tonifica i sistemi Milza-Pancreas e Stomaco.

Congiungere le dita delle mani col palmo in su e soffermarsi per 3'' in tre diverse zone mentre si portano verso l'alto:
- GUANYUAN (CV4), zona di tonificazione del Rene in ogni forma e dello Yang
- SHENCHE (CV8, sull'ombelico) zona di tonificazione della Milza
- ZHONGWAN (CV12, a metà strada tra punta dello sterno e ombelico) zona di tonificazione dello Stomaco.

Quando le mani salgono ginocchia flesse, quando scendono distendere le ginocchia.

7 ESERCIZIO

Portare al corpo l'energia del Cielo e della Terra, lo Yang e lo Yin.

Dal palmo della mano (verso l'alto - Cielo) nel punto LAOGONG (PC8) concentro l'energia che poi concentro, tramite il punto ZHONGCHONG (PC9 sulla punta del dito medio), nella zona del GUANYUAN (CV4)

Col palmo della mano verso il basso - Terra concentro l'energia che porto al centro del triangolo formato con le mani, nella zona dell'ombelico.

8 ESERCIZIO

Equilibrare lo Yang e lo Yin.

Palmi delle mani rivolti l'uno contro l'alto per mettere in contatto il LAOGONG.
Davanti al GUANYUAN (CV4) si aprono e si chiudono le mani e le braccia congiungendo il punto LAOGONG (PC8).
Davanti all'ombelico lo stesso.
Davanti al punto SANZHONG (CV17) lo stesso.

Si ripete col palmo della mano rivolto verso il torace.

9 ESERCIZIO

Congiungere esterno con interno.

Porto l'energia esterna verso il Dantian (GUANYUAN CV4).

Rotazioni intorno all'ombelico, orarie ed antiorarie.

Concentrarsi sul Dantian fino a sentire Calore

Strofino le mani e massaggio il viso, il collo fino a congiungere le mani davanti allo sterno.

Massaggio la zona del MINGMEN per 36 volte.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu