I Tre Tiao - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

I Tre Tiao

QI GONG
I TRE TIAO



Tiao Shen, ossia controllare la forma e il corpo, significa lavorare affinchè le nostre energie (Shen, Qi e Jing) possano scorrere liberamente, significa conservare le energie.
Prima di tutto però occorre rilassarsi. Se si è agitati non è possibile entrare nel Qigong, fare Qigong significa naturalezza e rilassatezza: dalla testa ai piedi, all'interno e all'esterno, nello spirito. Spesso la vita quotidiana ci porta allo stress, il nostro cervello non riposa mai, ma si deve cercare di abbandonare questo stato di perenne agitazione per praticare il Qigong. Tiao Shen è prima di tutto imparare a rilassarsi, nel corpo e nella mente. Lo scopo del controllo della forma e del corpo è di ottenere l'equilibrio dello Yin e dello Yang, ossia portare il nostro corpo in equilibrio in ognuna delle sue parti. Il Qi ed il Sangue devono poter scorrere senza ostacoli ed in armonia con le stagioni dell'anno.  La pratica costante nel tempo deve attivare la nostra capacità di dirigere il Qi all'interno ed all'esterno del nostro corpo.





Tiao Xi, ossia controllo del respiro, significa all'inizio respirare con naturalezza, senza forzature, apnee forzate o iperventilazione: la respirazione deve essere facile, fluida, naurale e silenziosa. Quindi, gradualmente, si porterà la respirazione a dei ritmi molto precisi, quasi senza accorgersene. Infine si giungerà ad un respiro impercettibile che a volte sempra esserci altre volte non esserci, si ha la sensazione che sia la pelle a respirare, come ogni cellula del proprio corpo. Tale livello si chiama "respirazione embrionale" dove è possibile controllare gli organi interni e modulare la frequenza del nostro respiro. I taoisti identificavano questo livello " ottenere il Dan", ossia condensare e potenziare la nostra energia ed indirizzarla a piacere dove ci sono dei problemi.





Tiao Xin, ossia controllo del cuore e della mente (yi intenzione), significa in primo luogo far sì che la nostra volontà cosciente si sposti da uno stadio di stress ad uno stato di tranquillità, abbandonando ogni pensiero sgradevole. E' la grande quiete del nostro corpo, all'interno e all'esterno. Si avrà allora la sensazione delle energie del proprio corpo e si potrà, in stati successivi, assorbire o veicolare l'energia dell'ambiente. Occorre una pratica lunga nel tempo per raggiungere questo livello.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu