Qia fa - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Qia fa

TUINA > ALTRI METODI TUINA
QIA FA (PRESSIONE CON LA PUNTA DEL DITO)

Il metodo qia fa è un pizzicare e pungere con la punta delle dita. E' una delle tecniche tuina più potente e documentata nella storia della medicina cinese.
Si utilizza la punta del dito, solitamente l'unghia per premere con decisione, la pressione è costante senza alcun movimento, è ovvio che non si deve lacerare la pelle del praticante per cui è indispensabile per l'operatore il taglio delle unghie.

In genere il qia fa si applica sui punti terminali dei meridiani, ossia sugli shu antichi: si preme con stimolazioni rapide ed intense infiggendo la punta del dito dai 30-60 secondi, si ripete l'operazione per almeno tre volte.
Si può applicare anche ad un intero meridiano effettuando una sequenza di pressioni: per esempio lungo il canale del Polmone si può utilizzare per la tosse e per rafforzare le energie negli anziani e nelle persone deboli.
Il qia fa si può usare come "pronto soccorso" premendo molto intensamente per due-tre minuti su alcuni punti particolari nodali della rete energetica: per esempio citiamo renzhong (GV-26 centro dell'uomo) per convulsioni, colpi di calore, spasmi, mal di schiena; zhongchong (PC-9 assalto centrale) per febbre irrequietezza, Calore; baihui (GV-20 cento riunioni) per cefalea, confusione, crampi; taixi (KI-3 grande corrente) per enuresi, dolori ipogastrio e ai genitali; neiguan (PC-6 barriera interna) per dolori petto ed addome, paura e depressione, nausea e vomito.

Il qia fa apre le porte energetiche dei punti e rianima lo yang e lo Spirito; espelle i fattori patogeni esterni e riscalda i meridiani attivandoli; disperde le stasi ed allevia il dolore. Come già detto è la tecnica per il pronto intervento per esempio anche nei postumi da ictus cerebri quali afasia e disfasia si può premere i punti neiguan (PC-6 barriera interna) e yamen (GV-15 porta del mutismo).

Tecniche.
Il qia fa in genere viene applicato con un dito, ma si possono utilizzare anche diverse dita contemporaneamente.
Qia fa con due dita.
Si usano il pollice e l'indice e si preme a tenaglia su due agopunti.
Qia fa con tre dita.
Si usano il pollice, indice e medio e si preme con delicatezza a tenaglia; per esempio sotto l'ascella mobilizza il Qi ed il Sangue.
Qia fa con quattro dita.
Si usano tutte le dita ad esclusione del mignolo. Per esempio sull'addome.
Qia fa con cinque dita.
Si usano le cinque dita sulle grandi articolazioni, anca, ginocchio, spalla e gomito: scioglie le stasi.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu