Il Vento - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Vento

LA TERAPIA DEI MERIDIANI > LE ENERGIE PERVERSE
IL VENTO

Il Vento può condurre energie perverse e Qi patogeno e causare molte malattie: è un fattore yang, apre e drena, è mobile e non si ferma, cambia e si trasforma. Il Vento aggredisce in primo luogo le parti yang del corpo, la superficie, la testa e la pelle e si manifesta spesso in forme acute, esso "spazzola" la wei qi, raffredda i pori della pelle e provoca cefalee. Si associa facilmente con gli altri patogeni esterni, in particolare col Freddo e col Caldo ed i suoi effetti possono per questo essere molto più devastanti.
La malattie da Vento sono improvvise, in rapido cambiamento e si estendono in varie zone del corpo, il dolore eventuale è mobile.
Il naso e la gola fanno parte del sistema Polmone, per cui quando il Vento penetra all'interno colpisce il Qi di Polmone che non riesce a diffondersi per cui si manifestano naso chiuso, tosse e mal di gola.
Un consumo eccessivo di Sangue e di Qi, per esempio causato da uno stile di vita eccessivamente stressante o dalla collera, conduce alla risalita dello yang di Fegato e ad un deficit di yin e di Sangue che vengono diagnosticati come "Vento interno".
Il Vento interno si manifesta all'inizio con tremori, spasmi, prurito, crampi, ma in seguito può portare a disturbi ai tendini ed ai muscoli. Il Vento scuote ed agita, perturba il Fegato, fa girare la testa, tremare gli arti e stralunare.
L'aggressione del Vento penetra all'interno del corpo attraverso i meridiani yang ming, ossia Stomaco e Grosso Intestino, che rappresentano la parte più interna della difesa yang ( vedi ). Vi sono nel corpo dei luoghi o porte in cui penetra più facilmente il Vento e da cui è possibile diagnosticare le corrispondenti patologie: questi sono i "punti Vento" che abbiamo in parte già analizzato.

I "punti Vento" sono:

feng fu, palazzo del Vento, GV-16;

feng chi, stagno del Vento, GB-20;

bing feng, guardiano del Vento, SI-12;
il punto si trova nella fossa sopraspinosa, sul bordo superiore della spina della scapola; si possono usare moxabustione e coppettazione nel caso dei patogeni quali Freddo e Vento, la zona va trattata nelle sindromi ostruttive dolorose della spalla.

feng men, porta del Vento, BL-12;
si colloca a 1,5 cun dallo spazio tra la T2 e T3; ha l'effetto di liberare il meridiano, favorisce la discesa del Qi di Polmone e si usa nelle cervicalgie, cefalee, ostruzione nasale dovute da patogeni esterni.

yi feng, riparo del Vento, TE-17;
sotto il padiglione auricolare si trova nella depressione del ramo mandibolare; libera la zona facciale dai patogeni ed in particolare l'orecchio, utile anche nei casi di Fuoco di Fegato.

feng shi, mercato del Vento, GB-31;
si trova a lato della coscia e si localizza in piedi con le braccia distese lungo i fianchi nel punto raggiunto dal dito medio; favorisce la circolazione del meridiano ed è utile, associato ad altri punti, per i dolori agli arti inferiori ed all'anca.


Il carattere antico di Vento, , mostra come un insetto in un mulinello, sta a significare il Vento che in primavera da slancio e che risveglia, ma anche il patogeno che racchiude il portatore dei soffi perversi. Il Vento infatti si combina con tutti gli altri patogeni esterni, in particolare col Freddo è causa di gravi e croniche patologie. E' associato all'Est, al Legno ed alla primavera: ogni malattia che si diffonde rapidamente è Vento, così come un attacco improvviso od uno shock sono Vento per la Medicina Cinese. Il Vento che penetra all'interno di un corpo indebolito può causare Calore, agitazione, tremori, spasmi muscolari, capogiri, cefalea e vertigini. Il Vento attacca subito la testa, ma esso è per natura mobile per cui può causare dolori mutevoli, irritabilità fino alle convulsioni.
Il Vento normale però è un fattore di crescita, esso in Primavera porta i semi, fa reagire e da impulso ai mutamenti, è attivo, risveglia e dà slancio: il Vento corretto è quello che giunge nei luoghi e nei tempi opportuni.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu