L'Aria Fredda - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Aria Fredda

LA TERAPIA DEI MERIDIANI > LE ENERGIE PERVERSE
ARIA FREDDA ED INFLUENZA

Il Freddo () è associato non solo all'Inverno, ma all'impoverimento delle energie, alla miseria: è un perverso di natura prevalentemente yin, ed evoca un abbassamento, condensazione, congelamento, blocco. In primo luogo il Freddo intacca le energie yang, causa un blocco della produzione e circolazione del Sangue e del Qi, un ristagno, le stasi e le chiusure dei pori, dolori forti e fissi. La stasi causata dal Freddo produce calore e quindi febbre, oppure conduce ad indebolire le risorse del corpo.

Nell'analisi dell'energia perversa esterna Aria Fredda o Freddo ci ispiriamo ai lavori di Wu Qing Zhong e a quanto scritto nei suoi due libri citati in bibliografia dei quali qui sotto ne facciamo una sintesi.
Wu Qing Zhong negli ultimi tre anni è diventato molto famoso in Cina: ingegnere informatico vive e lavora prevalentemente a Taiwan, ha abbandonato la sua professione e si occupa di Medicina Tradizionale Cinese e tecniche per la salute.
L'Aria Fredda ha degli effetti particolarmente negativi sulla salute del corpo il quale ha bisogno per combatterla di consumare molta energia di Xue con Qi. Di conseguenza ci si sentirà più deboli ed è bene riposare di più, muoversi lavorare e studiare di meno.
Quando l'Aria Fredda penetra nel corpo si soffrirà di raffreddore, naso chiuso o con catarri liquidi, mal di testa e di gola, si starnutisce spesso ed influenza. Non sono malattie gravi ma possono portare a delle conseguenze pericolose nel tempo, soprattutto intaccano le nostre "riserve" di Xue con Qi. Quindi l'influenza può avere delle conseguenze molto profonde e durare nel tempo nel nostro corpo.


Ci sono diversi metodi per prevenire l'influenza, ma dopo è più difficile scacciarla in quanto porta a numerose complicazioni quali per esempio la tosse ed il mal di testa.
Esiste un collegamento tra la temperatura del corpo e quella dell'ambiente, se fa molto freddo il corpo cede calore all'ambiente e viceversa; un modo per difendersi e prevenire l'influenza è quello di abbassare la temperatura del corpo ed in particolare della pelle, ma il processo va eseguito con molta lentezza e cautela ed ha un limite. Dopo che si è un pò abbassata la temperatura esterna del corpo, occorre scaldare l'ambiente per prenderne calore da far giungere alla pelle ed allo strato intermedio tra pelle e muscoli dove circola soprattutto la wei qi: ossia occorre scaldare i liquidi che stanno tra pelle e muscoli ed il corpo saprà reagire all'Aria Fredda e difendersi da solo. Questa reazione freddo-caldo infatti scatena nel corpo una reazione biochimica di difesa.
Luigi Costacurta, naturopata ed iridologo, nel suo trattato "Vivi con gli agenti naturali" (vedasi bibliografia) cita numerose tecniche per causare la reazione freddo-caldo e ne indica anche le controindicazioni e le cautele. Per esempio propone la fregagione con un panno bagnato in diverse parti del corpo, prima davanti  fino al dorso dei piedi, poi nei fianchi ed infine nella parte posteriore, si conclude strofinando la pianta dei piedi sull'asciugamano, subito ci si deve vestire e praticare per 10 minuti esercizi fisici oppure coricarsi a letto ben coperti per provocare una reazione di calore. Costacurta indica numerose altre tecniche tutte finalizzate a provocare un cambiamento di temperatura nel corpo ed una sua reazione, egli sostiene che l'eccessivo calore accumulato dagli organi in tal modo viene disperso dallo stesso corpo.
L'Aria Calda può uscire da ogni parte del corpo, così come il Vento Freddo può penetrare da ogni parte del corpo. Il Freddo penetra direttamente dal meridiano della Vescica (zu taiyang pang guang jing) e se si accumula per molto tempo forma uno strato di grasso dovuto in gran parte al cambiamento della condizione dei liquidi del corpo. Se l'Aria Fredda penetra dal vertice del capo e si accumula per lungo tempo di può aggravare e formare uno strato morbido ed un pò spugnoso. Il Freddo penetra anche dalle spalle e dall'addome.

Se il Freddo si accumula nel meridiano della Vescica Biliare questo può bloccarsi e quindi il sistema cellulare del corpo non svolge al meglio la sua funzione di liberarsi delle tossine. Peggiora il nostro metabolismo fino ad ostacolare l'eliminazione delle scorie dal corpo: in particolare se il meridiano si blocca da huantiao (GB-30 salto dell'anello) in giù si formerà grasso, rughe e durezze. In tal caso per sciogliere gli accumuli di Aria Fredda nel meridiano della Vescica Biliare si può utilizzare il trattamento tuina con manovre specifiche adatte anche a migliorare la digestione e l'assimilazione dei nutrimenti così da aumentare la produzione di Sangue.
Quando l'Aria Fredda dalla pelle o dallo strato tra pelle e muscoli riesce a penetrare nel corpo ma la sua forza non è eccessiva o/e la nostra energia di Xue con Qi è forte, i nostri meridiani saranno liberi e il corpo eliminerà abbastanza velocemente l'Aria Fredda attraverso la pelle, le urine, le feci e il naso con una sorta di drenaggio. Le narici sono una importante via di drenaggio, per cui gli starnuti sono importanti per espellere l'Aria Fredda e non vanno "repressi". Se le narici sono bloccate si perde meno Freddo e si deve ricorrere alla altre vie. Se l'Aria Fredda continua a penetrare fuoriescono liquidi dal naso, ma se il muco è più freddo della temperatura corporea significa che il corpo sta reagendo bene ed elimina il Freddo.
L'Aria Fredda prima si ferma nello strato tra la pelle e i muscoli, ma se vi rimane per troppo tempo comincia ad entrare nel corpo ed in particolare nei Visceri (fu, Stomaco, Intestini, Vescica e Vescica Biliare) in relazione ai meridiani che colpisce. Per esempio se ha colpito lo Stomaco la zona sopra l'ombelico sarà più fredda della zona intorno all'ombelico.
Se entra nel corpo molto Freddo e permane a lungo, dopo aver intaccato i fu, lentamente comincerà a colpire il Polmone.
Nel corpo il meridiano ed il sistema energetico del Polmone serve per la respirazione, comanda il Qi e i liquidi corporei che devono essere trasportati dappertutto: i Polmoni sono l'acquedotto del corpo per cui il Freddo ne peggiora la distribuzione. Se le funzioni del Polmone sono intaccate il corpo perde la sua capacità di trattenere i liquidi, quindi subito dopo aver bevuto si tende a urinare con urine molto chiare e senza "gusto", ciò significa che non funziona bene il ricambio delle tossine tramite i liquidi.
La proporzione di acqua nel corpo diminuisce quando il Polmone è debole e di conseguenza il corpo dimagrisce e si avvizzisce, la pelle perde la propria luminosità e lucentezza, si fa più opaca, diventa più scura, tutti segnali di debolezza dei Polmoni, anche di carattere si diviene più tristi e a volte si soffre di crisi di pianto.
Quando l'Aria Fredda aggredisce il corpo è molto lenta a penetrare ed infatti in un primo tempo si sta ugualmente bene; al contrario mentre la si sta eliminando dal corpo questo reagisce con numerose patologie e problemi. I sintomi della rimozione del Freddo sono diversi a seconda dei fu e degli zang coinvolti, per cui dovranno diversificarsi anche i trattamenti e le terapie energetiche, e le contromisure che ognuno di noi può prendere.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu