La fascia a spirale - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

La fascia a spirale

I MERIDIANI E LA MEDICINA CINESE > I MERIDIANI MIOFASCIALI

Questo meridiano miofasciale, a spirale, parte dalla zona occipitale e coinvolge le vertebre cervicali e le toraciche alte, quindi comprende il muscolo splenio del capo e il suo proseguimento sul romboide e sul dentato anteriore ed in tal modo investe il bordo della scapola. Dal dentato continua sui muscoli obliqui che si uniscono all'aponeurosi addominale superficiale che porta sopra la linea alba quindi raggiunge la cresta iliaca ed il tensore della fascia lata e poi il meridiano va giù al condilo laterale della tibia e direttamente sul muscolo tibiale anteriore, questo scende dall'esterno del ginocchio verso la parte interna della caviglia. Durante tale percorso vi è una connessione col peroneo lungo che insieme formano una staffa innescandosi entrambi tra il 1° metatarso ed il 1° cuneiforme. Dal peroneo lungo la fascia risale lungo il bicipite femorale e si porta sulla tuberosità ischiatica, si inserisce nel legamento sacrotuberoso, nella fascia del sacro e su sull'elevatore della colonna. Quindi il percorso riprende lo splenio del capo per innescarsi di nuovo all'occipite.

Figura tratta da T. W. Myers Meridiani Miofasciali
 
Torna ai contenuti | Torna al menu