Mingmen - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mingmen

QI GONG
LA PORTA DELLA VITA

Tutto inizia dal Mingmen, tradotto come La Porta della Vita o La Porta del Destino, esso è il luogo dove si forma la vita, dove essa si crea e si genera in ogni istante.
L'ideogramma ming
indica un comando che va eseguito, un proclama coi doveri di ciascuno; è il proclama del Cielo e l'uomo deve rimanere fedele alla natura che gli è stata affidata. Ognuno deve seguire questa sua dotazione naturale e portare a compimento la sua vita. Destino quindi, è la forza vitale individuale: la Porta del Destino (ming men) è il luogo dell'organismo dove ha inizio la vita.

Nel dizionario di L. Wieger si legge: "nel linguaggio filosofico, (Mingmen) rappresenta l'ordine per mezzo del quale il Cielo chiama l'uomo all'esistenza e attraverso il quale fissa a lui un destino".
Il Mingmen può essere inteso come il luogo del passaggio dal Cielo Anteriore al Cielo Posteriore. Per Cielo Anteriore si intendono tutte le forze che conducono alla formazione di un essere vivente prima del concepimento, il Cielo Posteriore rappresenta il divenire di queste forze durante la vita anche con l'apporto delle energie dell'ambiente.

Diverse sono state e sono le opinioni e le teorie sul Mingmen.

Nel Nanjing (36° difficoltà) il Rene destro venne considerato come la porta della vita (Mingmen) e quello sinistro come il vero e proprio Rene. "Il Rene è costituito da due organi: a sinistra vi è il Rene, a destra c'è il Ming Men. Ming Men è la residenza di Jing/Shen , è la riunione di yuan qi. L'uomo a questo livello tesaurizza le sue essenze (sperma), la donna vi àncora il bao (utero)."
Più tardi fu visto come un'area dove il Qi dei Reni emerge, come la scintilla e il fuoco delle attività metaboliche, da qui la sua natura riscaldante e yang. Altri autori e testi indicano l'ombelico come il Mingmen, in quanto luogo dove la vita è mantenuta. Per gli antichi taoisti corrisponde al campo del cinabro, ossia all'area 3 cun sotto l'ombelico. In agopuntura, nel canale straordinario Du Mai, vi è un punto tra l'apofisi spinosa della II e della III vertebra lombare, che è detto Mingmen (GV-4, Mingmen).
Noi crediamo che il Mingmen rappresenti lo Yin e lo Yang del Rene, la fiamma ed il carburante della vita, esso è l'unità degli opposti del passaggio tra il Cielo Anteriore ed il Cielo Posteriore.

Il Ming Men si può quindi considerare come una area compresa tra il punto GV-4 (mingmen), che si trova sotto la II vertebra lombare,  i punti CV-6 (qihai), CV-4 (guanyuan), che si collocano subito sotto l'ombelico, e  CV-1 (huiyin), situato al centro del perineo.

mingmen

Il Mingmen è il Fuoco della Yuan Qi, ossia l'energia essenziale che si attiva nel corpo: tutti gli Organi hanno bisogno del Calore del Mingmen per poter funzionare. Per esempio la Milza ha bisogno di Fuoco per trasformare e trasportare il nutrimento, il Fegato per garantire il fluire del Qi, gli Intestini per muovere cibo e feci. Senza il Fuoco del Mingmen compare debolezza, depressione, pessimismi e sensazione di freddo. Il Mingmen è essenziale alla funzione sessuale. Il meridiano straordinario Du Mai rappresenta la principale via per tonificare il Mingmen. Il Qigong lavora sul Mingmen in tutte le sue forme, sia nel rilassamento, che nella respirazione ed intenzione cosciente.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu