L'Acqua che scorre - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Acqua che scorre

QI GONG

Il corpo umano di una persona adulta è composto per circa il 65% di acqua. La percentuale più alta di acqua si ha subito dopo la fecondazione: il 90%. Nell'embrione la percentuale è dell85%. Nel neonato dal 75 all'85%. In un quarantenne dal 60 al 70%. Il corpo umano con l'invecchiamento perde la sua acqua, l'esaurimento delle essenze coincide con l'esaurimento dell'acqua. L'acqua quindi è la salute del corpo.
Se il contenuto di acqua nella cellula scende sotto il 50% i processi vitali si danneggiano a volte anche gravemente. I liquidi del corpo (Jin Ye) più acquosi sono il liquido cerebrale e il midollo osseo con il 99%, il Sangue segue con 85% e il cervello ne ha il 75%.  L'acqua è l'energia del corpo.
L'acqua è l'essenza della vita, Lao tzu ci dice:
"Il bene più alto è come l'acqua, perciò il bene dell'acqua è tale che nutre ogni cosa senza sforzo.
La cosa più molle del mondo supera quella più dura
".

La nostra vita e la nostra salute dipendono dall'acqua.

Tutte le funzioni del corpo avvengono tramite l'acqua, la rimozione delle scorie, il trasporto degli alimenti, il mantenimento della pressione osmotica e la regolazione della temperatura, l'acqua quindi è il veicolo dei soffi vitali, le correnti che scorrono nell'acqua sono i soffi vitali del nostro corpo.
L'acqua non può essere tagliata o afferrata, ed il suo scorrere cessa quando viene rinchiusa, non esiste un modo per mettere una corrente in un secchio (Alan W. Watts). A volte nel nostro corpo l'acqua cessa di scorrere, o si ferma, a volte si gela, dobbiamo occuparci dell'acqua del nostro corpo e liberare i suoi flussi, questa è la salute migliore. Il modello dell'acqua che scorre è il modello dei nostri muscoli, ossa, tendini, tessuti ed organi: l'uomo è acqua.
Kuan-tzu scrive: "Perciò l'acqua si accumula nella giada, ed appaiono le nove virtù. Si coagula per formare l'uomo, e le sue nove aperture e i cinque visceri appaiono. E' questa la sua raffinata essenza. Che cos'è, allora, che possiede complete facoltà? E' l'acqua. Non esiste nessuna delle diverse cose che non sia prodotta attraverso essa. E' soltanto colui che sa come basarsi sui suoi principi che può agire correttamente".

L'acqua ha una struttura cristallina che si dispone geometricamente con la forma del tetraedro: lo scienziato giapponese Masaru Emoto ha studiato la struttura dell'acqua e come essa cambia a seconda degli stimoli informativi che riceve e percepisce, in successione ha fotografato i mutamenti dell'acqua ad ogni stimolo dimostrando che l'acqua reagisce ed ha una memoria. Appurato che il corpo umano è formato di acqua che scorre, anche nel nostro organismo le informazioni vengono trasmesse grazie all'acqua e l'energia che scorre è la corrente dell'acqua che scorre, che riceve e trasmette informazioni, che si blocca, che si ferma, che riparte, che si apre, che si ghiaccia, che si scioglie.
L'acqua segue la forza di gravità e quindi, se imbrigliata, trova uno sbocco, la gravità è l'energia dell'acqua. Il nostro corpo in salute è un corpo dove l'acqua scorre.

La via del Qigong è la via dell'acqua che scorre. L'acqua è il veicolo dell'energia nel corpo dell'uomo, è il veicolo delle informazioni vitali. Le tecniche del Qigong stimolano i processi che favoriscono il fluire e lo scorrere delle informazioni, rimuovono i blocchi e nutrono le carenze. Gli esercizi del Qigong, attraverso il controllo del corpo, del respiro, della mente e delle emozioni, ci conducono in primo luogo a liberare le energie-informazioni, ma in secondo luogo ad indirizzarle per la nostra salute. L'ideogramma del Qi non è forse la raffigurazione del vapore che s'innalza da un pentolone? L'acqua che è evaporata è la stessa che circola nei nostri corpi.
L'acqua che scorre nel nostro corpo segue una traiettoria a spirale e produce forze che salgono verso l'alto (lievitazione)  e che scendono verso il basso (gravità). Questo salire e scendere produce energia. Il Nobel Alexis Carrel (citato da Barbara Hendel e Peter Farreira, Acqua e Sale) disse che il nostro cuore funziona, non come una pompa, ma come una turbina azionata dalla forza dei liquidi corporei nel loro continuo movimento di salita e discesa.
L'acqua per questo ha anche un effetto terapeutico, da Paracelso che consigliava di bere acqua a 37°, al medico iraniano F. Batmanghelidj che ha imputato alla disidratazione la causa di numerose malattie, al prete S. Kneipp che sviluppò l'idroterapia attraverso una tecnica di stimolazione del corpo col caldo e col freddo. Saune, bagni a vapore, pediluvi, colon-idroterapia, sono solo alcuni dei metodi di cura attraverso l'acqua.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu