Autunno - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Autunno

LA MEDICINA NATURALE > La salute nelle stagioni
AUTUNNO
L’autunno è una stagione che comporta molte insidie.
Il nostro corpo e le nostre emozioni possono essere condizionati pesantemente dall’arrivo dei venti freschi, dalle giornate intere di pioggia ma soprattutto dalle ore di luce che calano.
Le energie che abbiamo in corpo diminuiscono naturalmente con il calare delle energie cosmiche, in natura tutto si prepara al riposo invernale, i boschi cambiano colore e l’odore della terra umida e di funghi prevale su tutto.
È naturale provare un po’ di malinconia ed in certi momenti una certa tristezza, ma se la sindrome delle foglie morte prevale sulle altre emozioni invece di immagazzinare risorse utili a trascorrere al meglio l’inverno andiamo incontro al rischio di depressione e ad un abbattimento delle difese immunitarie con tutto quello che ne consegue.
La tristezza colpisce il Polmone, le bronchiti a volte accompagnate da asma e addirittura polmoniti post avvenimenti luttuosi sono state oggetto di studi e sono ormai dimostrate e riconosciute anche dalla medicina ufficiale.

In chi vive momenti di tristezza e ha difficoltà a sfogarsi con il pianto sono molto frequenti riniti croniche e sinusiti, questo non lo dicono i medici ma lo sosteniamo noi che ci occupiamo di medicina naturale. Ricordo uno psicologo giapponese che mi disse il raffreddore sono lacrime che hanno sbagliato strada.
Il naso, la gola e le vie aeree in medicina energetica sono considerate facenti parte del Polmone e fanno parte dell’elemento Metallo, assieme all’Intestino Crasso e la pelle, che è un altro elemento fondamentale delle nostre difese.
Il vento freddo colpisce tutti questi sistemi, penetra attraverso i pori della pelle e provoca tracheiti, bronchiti e coliti e dolori migranti soprattutto nella parte alta del corpo.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu