Premessa - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Premessa

RIMEDI NATURALI > La salute nelle stagioni
PREMESSA

Daniela De Gaetano, erborista, operatrice tuina, studiosa di fitoterapia, vive in montagna, dove è molto forte ed intenso il suo rapporto e contatto con la natura ed i suoi ritmi, curerà questa sezione del sito dedicata alla salute in relazione alle stagioni.
E' un tema a noi molto caro che percorre tutto il nostro impegno di integrazione tra le tecniche e pratiche orientali con quelle occidentali: i nostri tuina, qi gong, taiji, percezione corporea, auricoloterapia, ecc., tendono a migliorare il sistema immunitario, gli stili di vita, grazie alla sintonia che si può creare tra i ritmi dell'uomo e quelli dell'universo.

Daniela ha già curato nel sito la parte dedicata agli oli essenziali e collabora con la nostra Associazione da molto tempo, il suo è un lavoro di grande valore, che nasce non solo dalle conscenze teoriche e pratiche, ma anche da uno stile di vita ad esse improntato.

L'uomo dipende dai ritmi e dai cicli cosmici che influenzano il suo benessere corporeo ed emotivo. Questi ritmi, anche per la moderna cronobiologia, determinano perfino le attività delle nostre singole cellule. Il ciclo delle stagioni, primavera estate autunno inverno, ha una forte influenza sulla nostra vita e salute, ma spesso l'uomo moderno si allontana dal ciclo delle stagioni.
Anche l'uomo ha i suoi ritmi, fisiologici ed interni: quali il sonno-veglia, stagionale, caldo-freddo, fame, sete, temperatura. Per esempio il battito cardiaco segue la curva della temperatura, s'innalza a metà giornata, s'abbassa la sera e diminuisce molto di notte.
Nell'uomo ci sono centri che regolano i ritmi biologici e crcano di sincronizzarci con l'ambiente.

L'IPOTALAMO (situato nei pressi del nervo ottico) regola tra l'altro:

  • la temperatura del corpo rispetto a quella esterna;

  • il battito cardiaco;

  • la pressione sanguigna;

  • le secrezioni ormonali;

  • omeostasi in accordo coi cicli circadiano e stagionali.


L'EPIFISI (ghiandola pineale), al centro del cervello e collegata al corpo da una fitta rete di vasi sanguigni:

  • ci relaziona al macrocosmo attraverso i ritmi organici di 24 ore;

  • reagisce ai campi elettromagnetici, luce, buio, lunghezza delle giornate;

  • trasforma la serotonina in melatonina (viene secreta quando c'è buio e raggiunge il suo massimo alle 2 di notte);

  • rende usufruibile la luce del sole.


L'uomo dunque è strettamente connesso all'ambiente, ne è immerso non come oggetto separato e dominante, però, spesso, nei suoi stili di vita si pone in contrasto coi cicli della natura, in particolare non sintonizzandosi col ritmo delle stagioni.

In questa sezione del sito Daniela De Gaetano ci dice che a
dattarsi alle stagioni significa salute e benessere.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu