Le patologie esterne - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le patologie esterne

I TRATTAMENTI ENERGETICI > I trattamenti
LE PATOLOGIE ESTERNE

Le patologie esterne, causate dai perversi quali Freddo Vento e Caldo, riguardano all'inizio la superficie, quindi si interverrà col il trattamento energetico della sudorificazione. Il Suwen scrive "quando è al livello della pelle, usa il sudore per scaricarla". Nelle fasi iniziali compaiono brividi e febbre modesta, assenza di sudorazione, cefalea ed ostruzione nasale. L'azione energetica consisterà nel sbloccare la circolazione e la produzione della Yang qi e del Sangue attraverso il riposo e la sudorazione, il massaggio tuina dovrà stimolare il Qi, sedare lo Shen e migliorare la produzione di Sangue attraverso un intervento sui meridiani della Vescica Biliare e della Milza.  

Il Vento-Freddo aggredisce l'esterno e direttamente il Polmone, i sintomi saranno febbre con prevalenza di brividi, dolori al capo e diffusi, secrezioni biancastre, esistono molte varianti di patologia e di trattamento energetico. Il Freddo oscacola il Qi nutritivo e provoca quindi dolori muscolari generalizzati. Quando l'individuo è dotato di un valido Qi difensivo ed ha una buona scorta di Sangue, il Vento-Freddo attaccherà i pori e si avrà un blocco della sudorazione, il trattamento tuina dovrà avere un effetto diaforetico e riscaldante. Quando il Qi difensivo è debole non basterà la sudorazione ma occerrerà migliorare la produzione del Sangue con il riposo ed una azione energetica sui meridiani di Milza e Vescica Biliare, inoltre va riattivato il Qi difensivo tonificando il Polmone.
Azione energetica e trattamento tuina-qigong: far circolare il Qi di Polmone e causare effetto diaforetico (Imperatore), scaldare e miglirare il flusso dei meridiani per liberare l'esterno (Ministro), calmare la tosse o l'asma (Assistente). Questo è il trattamento energetico per le sindromi tai yang, per gli attacchi di Freddo nel biao. Non bisogna mai dimenticare che nei trattamenti tuina-qigong e nella Medicina Tradizionale Cinese le "ricette" sono sempre un orientamento, esse però vanno modificate durante l'azione energetica che si complica ed arricchisce di altri interventi caso per caso. Per esempio se ci fosse anche mal di gola occorrerà contrastare il Qi controcorrente.
Il Vento-Freddo può anche causare una disarmonia tra l'energia difensiva (wei qi) e l'energia nutritiva (ying qi) in soggetti che a causa dello stress eccessivo hanno una insufficiente produzione di Sangue. Avremo quindi un quadro di disarmonia tra gli strati della wei qi e quelli della ying qi. Nelle condizioni normali il Qi difensivo (wei qi), che è associabile allo yang, difende la superficie, mentre il Qi nutritivo (ying qi), associabile allo yin, nutre l'interno e rafforza l'esterno. Il Qi nutritivo indebolito non supporta il Qi difensivo per combattere il Freddo, in tal caso avremo i brividi e la febbre. In tal caso la sudorazione e la manifestazione della incapacità dell'energia nutritiva di contenere i liquidi e quindi non induce nessun miglioramento della malattia. Quando il Vento-Freddo invade i muscoli e le articolazioni intacca la ying qi ed impedisce la circolazione del Qi provocando cefalee, cervicale e naso chiuso.
Azione energetica e trattamento tuina-qigong: rafforzare la circolazione del Qi nei muscoli e migliorare la produzione di Xue (Imperatore), tonificare lo yin e trattenere il Qi nutritivo indebolito (Ministro), potenziare la capacità del Qi difensivo nell'espellere i perversi esterni (Assistente), nutrire il Sangue (Assistente) e tonificare la Milza.


Le patologie esterne colpiscono preferibilmente le zone più yang del corpo ed in particolare la testa ed il collo, dove il trattamento tuina-qigong può risultare molto efficace. Il Suwen scrive : "i danni del Vento sono avvertiti dapprima nella parte alta del corpo".
La testa è il punto d'incontro dei meridiani yang per cui quando il Vento invade l'organismo arriva al capo ed agli occhi ostruendo la circolazione dell'energia e causando cefalee e capogiri, accompagnati da brividi e febbre con ostruzione nasale. Il Polmone è l'Organo più colpito. Attenzione non si tratta di cefalea per risalita di yang di Fegato e conseguente Vuoto di yin di Rene.
Azione energetica e trattamento tuina-qigong: disperdere il Vento esterno ed intervenire per gli occhi e la cafalea shaoyang (temporale) e jueyin (sincipitale) oppure la cefalea taiyang (occipitale) e yangming (frontale) (Imperatore), disperdere il Freddo e alleviare il dolore per la cefalea shaoyin (orbitaria), ma anche tonificare i dolori muscolari generalizzati (Ministro), se vi è presenza di Calore soprattutto negli occhi assumere Tè verde freddo e amaro. E' inteso che il trattamento cambia a seconda del tipo di cefalea del paziente.
Le patologie esterne possono colpire persone che soffrono di deficit interni, in particolare hanno consumato più Sangue di quanto ne producono con diversi quadri di gravità. La complessità di questa condizione richiede trattamenti tuina-qigong differenziati e parimenti complessi e in molti casi l'intervento della medicina con terapie più pesanti: occorrerà disperdere la pienezza esterna e tonificare i vuoti interni, modificare gli stili di vita stressanti ed intervenire sulla produzione di Xue. L'intervento esterno dovrà svolgersi in relazione al tipo di vuoto interno: di Qi, di yang, di yin, di Xue, deficit di yin e yang, ecc.
Vediamo qui soltanto un esempio.
Febbre alta e brividi intensi con tremori, assenza di sudorazione con dolori al capo ed al collo connessi a rigidità, estremità dolenti, distensione e pienezza del torace con ostruzione nasale e tosse, induito grasso e bianco. Si tratta di un attacco di Vento-Freddo-Umidità in una condizione di deficit di Qi, ma se la persona ha ancora una discreta scorta di Xue ed il sistema immunitario è forte, il trattamento tuina-qigong può essere efficace altrimenti occorreranno terapie mediche. Per i quadri patologici occidentali potrebbe trattarsi di infezione delle vie respiratorie ed influenza.
Azione energetica e trattamento tuina-qigong : liberare la superficie dal Vento-Freddo ed alleviare i dolori, scaldare (Imperatore), migliorare la produzione e circolazione del Sangue e del Qi (Ministro), ridurre la febbre (Assistente).
I trattamenti tuina-qigong nelle patologie esterne non si esauriscono ovviamente qui, ma sono molto più numerosi e differenziati così come le condizioni sulle quali intervengono. Qui ne abbiamo indicati nei loro principi generali 4 tipologie :
-  trattamento nella fase iniziale delle patologie esterne:
sudorazione e riposo, stimolare il Qi e migliorare la produzione e circolazione di Xue, il livello è quello della weiqi;
-  trattamento da patologia esterna con disarmonia tra weiqi e yingqi:
riscaldare e migliorare la circolazione del Qi, riposo e aumentare la produzione di Sangue, causare effetto diaforetico e calmare tosse o asma, tonificare lo yin e rafforzare il sistema immunitario (Milza);
-  trattamento da patologie esterne che hanno colpito le zone yang del corpo (testa e collo):
disperdere Vento-Freddo ed alleviare i dolori muscolari generalizzati, la condizione è quella di uno yang indebolito dai patogeni ma un buon livello di resistenza della weiqi;
-  trattamento da patologie esterne con deficit dell'interno:
gli interventi possono essere molto diversi, ma in ogni caso si dovrà migliorare la produzione e circolazione di Xue e modificare il proprio stile di vita.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu