Yao fa - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Yao fa

TUINA > I METODI TUINA
YAO FA (RUOTARE)

Yao Fa ( ) è una rotazione associata spesso alla oscillazione o allo scuotimento; si applica alle articolazioni quali spalle, gambe, braccia, caviglie, polsi e dita. L'operatore afferra l'articolazione e con movimento moderato le ruota in un senso e poi nell'altro.
Nel Yao Fa occorre fare attenzione che la presa non scivoli ed alle condizioni fisiche del praticante, è sempre preferibile procedere con estrema gradualità e leggerezza.
L'azione energetica è quella di muovere le articolazioni liberando i canali, può essere utile per i traumi e le rigidità, ma anche come prevenzione all'invecchiamento.

E' bene che l'operatore conosca nei dettagli la possibilità di ampiezza fisiologica di ogni articolazione e proceda con cautela, inoltre prima di applicare lo yao fa è indispensabile riscaldare la zona da trattare con altre manovre quali il mo fa, il rou fa e l'an fa, quindi iniziare a ruotare leggermente per poi accellerare gradualmente il movimento.

Ogni tecnica (fa) può collegarsi all'azione energetica che si vuole ottenere, anche se il tuina, non bisogna mai dimenticarlo, deve adattarsi alla salute del praticante.
Vediamo in sintesi l'azione terapeutica dei metodi principali di yao fa.

Yao fa delle dita;
si tratta di una rotazione dell'articolazione matacarpo-falangea oppure delle singole falandi delle dita della mano o del piede.
Yao fa dei polsi e caviglie;
l'operatore con una mano tiene il polso o la caviglia mentre con l'altra afferra tutte le dita e procede delicatamente alla rotazione, occorre fare attenzione al limite di tolleranza del praticante.
Yao fa dei gomiti o delle ginocchia;
l'operatore con una mano sostiene il gomito del praticante e con l'altra mano afferra il polso e procede ad una rotazione prima in un senso poi nell'altro; la rotazione del ginocchio si effettua col praticante sdraiato prono, una mano tiene il ginocchio mentre l'altra, presa la caviglia, procede alla rotazione in entrambe le direzioni.
Yao fa della spalla;
l'operatore con una mano afferra e controlla la spalla mentra l'altra mano afferra il polso e guida la rotazione verso l'interno e l'esterno; il movimento deve essere moderato.
Ya fa dell'anca;
col paziente supino l'operatore con una mano tiene le ginocchia e con l'altra afferra le caviglie ed in tal modo fa ruotare l'anca in tutte le direzioni.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu