Premessa - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Premessa

I MERIDIANI E LA MEDICINA CINESE > Meridiani e Punti : fisiologia
PREMESSA

La visione olistica dell'uomo e del suo corpo non può che iniziare dalla vita della cellula o, per la Medicina Tradizionale Cinese, dalle sostanze fondamentali che sono il Qi, lo Xue, il Jing, Jin-Ye e Shen. Nella medicina moderna le "sostanze fondamentali" sono assimilabili agli ormoni, neurotrasmettitori, cellule immunitarie, liquido linfatico, sangue; un complesso chimico-elettrico che interagisce col mondo esterno ed interno dell'uomo.
La membrana cellulare divide il mondo, DAL SE', dentro la cellula, DAL NON SE', fuori dalla cellula: la cellula oltre a separare il sé dal non sé, è in grado di estrarre energia dall'ambiente (metabolismo), di autoripararsi (guarigione), di riprodursi e di agire sull'ambiente. Il nostro corpo è una aggregazione di cellule con un loro stile di vita in continua trasformazione; ossia le cellule collaborano e si specializzano con lo scopo di tenere in vita l'intero organismo, quindi la sopravvivenza e la salute di ogni singola cellula o parte dell'organismo dipende dalla salute dell'intero organismo e viceversa.
In ogni organismo pluricellulare è fondamentale per la sua vita e benessere la collaborazione e la comunicazione tra le cellule. Questa comunicazione, collaborazione, sostentamento e riproduzione avviene tramite "molecole messaggere", sostanze fondamentali, che abbisognano di energia per potersi espletare pienamente.
Gli ormoni sono alcune di queste molecole messaggere, ma essi sono una comunicazione un po' lenta e se l'organismo ha bisogno di una comunicazione più veloce per poter reagire prontamente o quasi allora ricorre a messaggeri detti neuroni (fig. 1). La figura rappresenta questa comunicazione tra le cellule, più lenta come quella dell'ormone e più veloce come quella del neurone.

.

La Medicina Tradizionale Cinese ha sintetizzato le "molecole messaggere" e le relative cellule nelle "cinque sostanze" (Qi, Xue, Jing, Shen, Jin-Ye): la rete dei meridiani e gli agopunti sono le vie (e i percorsi) per entrare in contatto con queste cinque sostanze e con gli organi-visceri (zang-fu) che le producono, controllano e mettono in circolo. I meridiani quindi non hanno una struttura anatomica paragonabile alla rete del sangue o ai vasi linfatici, essi infatti comprendono tutte le sostanze ed in particolare il Qi, ossia la forza vitale ed il "segnale elettrico" che consente l'esistenza dell'organismo insieme alla sua sostanza nutritiva (il sangue). Gli agopunti, al contrario, hanno una rilevanza e collocazione anatomica per chi nella medicina occidentale li ha visti come luoghi di incontro tra messaggi nervosi, muscolari, sanguigni, endocrini ed immunitari (zone nel corpo di contatto col proprio sistema psico - neuro - endocrino - immunologico).
Ora noi cercheremo di rivisitare i percorsi e la fisiologia di alcuni meridiani e la collocazione dei punti in relazione alle "sostanze fondamentali" come le intende la Medicina Occidentale e la Medicina Tradizionale Cinese. Proviamo a  stimolare una visione dei meridiani in relazione al sistema dei nervi, ai vasi sanguigni e linfatici, ai muscoli ed al sistema endocrino (psiconeuroendocrinoimmunologico). Il nostro sarà un viaggio finalizzato a stimolare lo studio e la ricerca di una Medicina Integrata.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu