Metodi - SaluteMigliore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Metodi

TUINA > I METODI TUINA
LE TECNICHE DEL TUINA

Il Tuina raggruppa un consistente gruppo di tecniche manuali, è un sistema terapeutico autonomo che ci consente di agire sul corpo in tutte le sue componenti.

Il Tuina si pratica essenzialmente con le mani e, a volte, con gli avambracci ed i gomiti: si esercita quindi una azione energetica sul corpo ed al tempo stesso si recepiscono informazioni sul paziente, quali dolori, tensioni, temperatura, blocchi ecc.

La mano è lo "strumento" più utilizzato: il palmo ed il dorso, l'eminenza tenar ed ipotenar, i polpastrelli e la parte palmare delle dita, il pugno chiuso e la mano distesa, il taglio, di seguito ne analizziamo i più diffusi.

I metodi e le tecniche di base sono molte, ogni scuola ne privilegia alcune, se si dovessero prendere in considerazione anche le varianti o le composizioni non basterebbe un trattato per descriverle tutte. Nel sito ne elenchiamo alcune utilizzando la terminologia cinese, per cui ogni manipolazione è seguita dal termine fa che significa metodo, tecnica, norma: pertanto la manovra tui fa indica la tecnica della frizione lineare.
Nella figure sottostanti vengono elencate le tecniche di base. Per approfondire rinviamo ai manuali indicati in bibliografia.

L'ideogramma fa si traduce solitamente con metodo, tecnica, ma anche con modalità di trattamento, esso è sempre presente nell'indicazione delle manovre di tuina: an fa, gun fa, rou fa, ecc.
L'ideogramma di fa (
)  è composto da due radicali: quello di sinistra indica l'acqua ( shui), mentre quello di destra, (qu), significa muoversi, andare.
La modalità di trattamento, il metodo del tuina è dunque un movimento simile a quello dell'acqua, fluido, (muoversi come l'acqua) ma anche penetrante e forte: l'acqua è capace di prenderci tutto, totalmente, è avvolgente e può travolgerci.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu